Come creare uno Studio Odontoiatrico realmente Efficiente

creare uno studio dentistico efficiente

Il sogno di ogni dentista, si sa, è quello di lavorare in uno studio odontoiatrico efficiente: uno studio in cui l’attività scorre fluida, la collaborazione con segretaria e assistente è armonica e professionale, si evitano gli sprechi e si mantiene un ottimo livello di produttività senza sacrificare la propria vita personale.

Putroppo creare uno studio odontoiatrico efficiente non è più facile come un tempo. Se anche tu sei nel settore da qualche anno ricorderai come le cose funzionavano una volta. Sebbene il mercato fosse già un po’ in difficoltà rispetto agli “anni d’oro”, fino ad una ventina di anni fa si lavorava ancora ad ottimi livelli:

  • I pazienti venivano in studio grazie al passaparola e non avevano molte alternative (a parte l’abusivo di turno)
  • L’attività clinica iniziava la mattina e finiva la sera ma non mancavano momenti di relax e la gratificazione economica era comunque notevole
  • La burocrazia non aveva ancora fagocitato ogni aspetto dell’attività odontoiatrica
  • L’IVA era più bassa… sai bene cosa vuol dire ogni volta che devi acquistare del materiale.

Oggi le cose sono cambiate: i rapporti col nostro staff sono spesso tesi, la sensazione è di non lavorare “nella stessa direzione”. I clienti non chiedono più uno sconto, ma lo pretendono, forti di una “caccia al preventivo” in cui la qualità della terapia spesso occupa l’ultimo gradino della scala di valutazione.

Gli studi odontoiatrici oggi: qualche numero

Se vuoi davvero trasformare il tuo studio dentistico in una realtà lavorativa produttiva e soddisfacente è necessario fare un passo indietro e guardare alle statistiche di settore:

  • Oltre 44.000 studi dentistici privati
  • Circa 550 cliniche di capitale/low-cost
  • Circa 500-600 pazienti per dentista
  • Il 60% degli italiani va dal dentista per necessità, il 40% per prevenzione
  • Il 92% degli italiani si rivolge a studi dentistici privati

Appare evidente come, nonostante il numero non elevatissimo di pazienti pro capite, le voci che imputano alle cliniche low cost la crisi del settore odontoiatrico sono solo dicerie (parliamo appena dell’1% del mercato) Se il problema non sono i pazienti in sé, ovvero la “domanda”, viene da chiedersi se “l’offerta” messa a disposizione dei dentisti di oggi sia adeguata al mercato.

Chi sono quindi i dentisti di oggi? Vediamo qualche dato interessante:

  • Solo il 50% degli studi odontoiatrici lavora con un software gestionale
  • Il 70% degli studi non ha una segretaria attiva full-time: questo si somma alla difficoltà di trovare dei corsi di formazione professionalizzanti per il delicato ruolo della segreteria.
  • Il 60% dei dentisti ha fatto almeno 2 corsi di management per studio odontoiatrico, spesso tenuti da colleghi o consulenti di dubbia professionalità (almeno per quanto riguarda il management… che non è esattamente la stessa cosa dell’attività clinica!).
  • Il 40% degli studi non ha un’igienista professionale stabilmente in sede.
  • Il 100% degli studi hanno provato a collaborare con consulenti o agenzie di marketing con risultati altalenanti e quasi mai soddisfacenti.

Uno studio efficiente è possibile? Tiriamo le somme

Quelli evidenziati sono solamente alcune delle statistiche rilevate ma sicuramente possono portarci ad alcune riflessioni piuttosto interessanti.

  1. Appare evidente come tutti i titolari degli studi odontoiatrici si stiano rendendo conto che non è sufficiente proporre un’attività clinica di qualità per emergere dallo stuolo dei concorrenti. I pazienti non riescono più a capire perché dovrebbero rivolgersi a questo o quello studio… o a quella clinica low-cost. Questo perché gli studi dentistici si presentano tutti allo stesso modo, non studiando una strategia comunicativa personale.
  2. È difficile che si trovino sul mercato corsi di management adeguati al target del titolare di uno studio odontoiatrico e anche quando i dentisti li trovano hanno difficoltà ad applicare quotidianamente ed in autonomia le pratiche apprese.
  3. Mancano dei corsi professionalizzanti realmente efficaci per lo staff dello studio.
  4. L’attività clinica spesso non è gestita nel modo più produttivo a causa di carenze di staff, dell’affidarsi a supporti cartacei o di una informatizzazione dei processi non ottimale.
  5. Le normali agenzie di marketing non conoscono approfonditamente il settore odontoiatrico e non lo sanno comunicare efficacemente su tutti i canali disponibili.

Come creare allora uno studio odontoiatrico efficiente?

Tutte le problematiche evidenziate possono essere affrontate, risolte e trasformate in potenzialità di crescita se ci si affida all’aiuto dei giusti professionisti.

Trust – Dental Management si occupa proprio di questo: una consulenza a 360°, specificatamente concepita per le esigenze degli studi odontoiatrici italiani. Nello specifico è in grado di risolvere molti problemi emersi da questa analisi:

  • Supporto nell’amministrazione e nel controllo, per non dover combattere tutti i giorni con la burocrazia
  • Riorganizzazione dell’area clinica: protocolli efficienti di gestione del paziente, organizzazione magazzino e ordini, sviluppo nuovi dipartimenti clinici, selezione collaboratori odontoiatrici
  • Consulenza legale di settore
  • Consulenza marketing specifica per trasformare il tuo studio odontoiatrico in uno studio unico, non uno dei tanti
  • Formazione specifica per la segreteria

Cosa aspetti?

CONTATTACI SUBITO
PER AVERE ULTERIORI INFORMAZIONI
SUI NOSTRI SERVIZI!

 

[fonte dati Euro Media Research (nov 2014)]